piada-dei-morti-romagnola

Novembre è alle porte e qui alla Casina del Bosco di Rimini siamo a proporvi una ricetta tipicamente romagnola: La Piada dei Morti.

Si sa che novembre è un mese che mette addosso una leggera malinconia, sarà il tempo che tende al grigio, sarà il fatto che il buio arriva prima e ci vengono a mancare:  calore solare e vacanze.

Ma tutto questo in Romagna sembra quasi essere allontanato…in questo periodo per i molti che hanno fatto quella che da noi si definisce “la stagione”  iniziano le fiere, e di conseguenza la vita in inverno non si spegne.

Noi romagnoli siamo un popolo che cerca sempre una soluzione e se l’inverno mette tristezza noi pensiamo subito ad un modo per esorcizzarla…è così che nasce la ricetta della piada dei morti.

Si tratta di un piatto goloso e ricco vediamo come realizzarlo!
PS: ma voi sapete qual è l’origine della Piada dei morti?

Gli ingredienti

Impasto

– 70 gr. di uvetta (va messa in ammollo in una tazza di acqua calda)

– 30 gr. pinoli

– 20 gr. di lievito di birra ( va sciolto in mezzo bicchiere di acqua calda con 1 cucchiaino di zucchero mescolando bene

– 250 gr. di farina 00

– 250 gr. di farina di grano duro

– 50 gr. di vino

– 2 uovo

– 100 gr. di olio evo

– 100 gr. di zucchero

– 150 gr. di latte

Farcitura

– 80 gr. di gherigli di noci

– 80 gr. di mandorle

– 30 gr. di pinoli

Glassatura

– 1 tuorlo d’uovo con 2 cucchiai di latte

piada-dei-morti-rimini

A questo punto:

– Versare in una ciotola le farine e unire il vino, lo zucchero, il latte, le uova, l’uvetta, i pinoli, l’olio e per ultimo il lievito. Lavorare il tutto finchè l’impasto non risulta appiccicoso ed umido

– Ottenuto l’impasto va coperto con una pellicola e lasciato lievitare 4 ore circa  in un posto fresco ed asciutto

– Stendere poi con un mattarello l’impasto tra 2 fogli di carta forno

– Lasciare ancora per un ora l’impasto a lievitare

– Ricoprire poi l’impasto con le noci, le mandorle e i pinoli

– Spennellare il tutto con un tuorlo sbattuto con due cucchiai di latte

– Infornare la torta a 180°/190° per 15 minuti circa

 

Il gioco è fatto…la nostra piada è pronta per essere mangiata!

Che ne dite…la inseriamo nei nostri dessert?

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.