Sono i 3 i nostri ospiti, e siamo pronti a seguirli nelle loro recensioni ed accoglierli con tutto il nostro gusto.
Ve li presento, perchè quando qualcuno di nuovo entra a far parte di una comunità è bene fare educatamente le dovute presentazioni!
La prima è Manuela Vitulli viene da Bari e gestisce il blog pensierinviaggioo.blogspot.com

manuela-vitulli

Cosa piace a Manuela? I viaggi per questo parla delle sue esperienza di viaggio a 360gradi con recensioni di alberghi e ristoranti.
E’ laureata fisioterapia e ci ha raccontato che il suo cassone preferito è quello con salsiccia e patate.
E il dolce? ..direi un classico con carattere: panna cotta al caffe con sambuca

La nostra seconda ospire è Valentina Paro lei viene dal nord dell’Adriatico, direttamente dalla provinca di Venezia, Portogruaro.

valentina-paro

Il suo blog è diarioinviaggio.it anche lei con lo stesso desiderio di Manuela, parlare di viaggi.
Lavora in agenzia di comunicazione, e la sua piadina preferita è quella prosciutto crudo e pomodori gratinati, ma sembra piacerle molto anche quella con la porchetta. Direi una buongustaia!
Il suo dolce preferito è sicuramente raffinato: cialda con spuma al mascarpone e fragole.

Dopo aver rispettato il galateo, presentiamo il terzo ospite…un maschietto!

Vi presentiamo Ezio Totorizzio anche lui arriva da Bari e il suo blog è spezio.blogspot.com, i suoi interessi? Ovviamente cibo e viaggi, e chi meglio di noi può accoglierlo!

ezio-totorizzio

Il ragazzo ha i gusti decisi, la sua piada preferita è la roastbeaf, mayo e pomodoro, ma ha gusti molto simili a Manuela, perchè si associa a lei scegliendo anche il cassone patate e salsiccia e la deliziosa panna cotta al caffe con sambuca.
Nell’attesa di condividere presto le loro impressioni, vi invitiamo a fare come loro: venire a testare di persona i nostri prodotti! Vi assicuro che non riuscirete più a farne a meno!
Un ringraziamento speciale ad Alberghi Tipici Riminesi, che hanno avuto la l’idea per questa brillante iniziativa, in particolare Maurizio Bellavista ed Emanuele Semprini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.